Cento ragazzi in centro a Treviso pronti a giocare a Qwertopoli

Mercoledì 13 giugno cento ragazzi si sono dati appuntamento, dalle ore 15 alle 19, in centro storico per la partita di Qwertopoli. Inserito nelle iniziative di Qwert, il social network protetto, pensato dall’Ulss 2 per i giovani, il gioco ricalca la struttura del Monopoli ma si pone obiettivi diversi: invece dell’accumulo di capitale si chiede ai ragazzi di accumulare crediti (Qwerteri, la moneta di Qwertopoli), in termini di qualità delle prove e di soluzione di problemi che il gioco via via propone. Il circuito sarà interamente ospitato nel centro storico.

Anche Progettto Giovani Treviso ha partecipato.
Ogni luogo sarà gestito da un referente di postazione, dipendente dell’Azienda Ulss 2, e da operatori dei Progetti giovani territoriali e si avvarrà della collaborazione della polizia locale, che garantirà la sicurezza della manifestazione. Obiettivi strategici dell’iniziativa saranno: confronto e collaborazione per nella soluzione dei problemi e nel prendere decisioni; comunicazione efficace e capacità di relazione;  empatia, gestione delle emozioni, gestione dello stress; movimento e orientamento; cooperazione tra giocatori che non si conoscono.